Nuovi Prodotti

Nuovi Prodotti

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
  • -55%

Mario Visintini

Gianni Bianchi, appassionato ricercatore storico, ha voluto riportare alla memoria la leggenda di Mario Visintini, asso del CR 42. Il lavoro è stato arduo, per la difficoltà di reperire documentazione certa, essendo andati distrutti i diari della 412a Sq. Il materiale trovato, però, insieme a due volumetti pubblicati tempo addietro e scoperti dall'Autore, hanno permesso di realizzare l'opera.

25,00 €
11,25 € Risparmia 55%
IVA inclusa
Non disponibile

100% secure payments
 

Pagamenti sicuri: Carta di Credito, PayPal, Bonifico

 

Spedizioni rapide entro 48 ore dall'ordine.

 

Reso merce semplice anche per giubbotti ed abbigliamento

Mario Visintini (nato Visentin) era istriano e nato nel 1913. Erano anni in cui il desiderio d'indipendenza dall'Austria si faceva sentire prepotentemente.
Già da piccolo voleva diventare pilota, ma quando ha l'età per entrare in Accademia, lo scartano per un lieve difetto visivo. Aggira perciò l'ostacolo brevettandosi come pilota civile. Siamo agl'inizi degli anni '30 e c'è un certo fermento. Spirano sottili "venti di guerra" e Mario spera di poter essere reclutato come Ufficiale in Servizio Permanente Effettivo. E così è.
La guerra di Spagna lo vede pilota sui CR 32, la Seconda Guerra Mondiale sui CR 42 e, strano per un pilota da caccia, sui CA 133 e SM 79. Morì in combattimento e le sue gesta divennero leggendarie, tanto da essere più tardi rievocate da Ugo Pratt nel suo volume a fumetti "Gli scorpioni del deserto". Mario Visintini fu sepolto nel Cimitero Militare di Asmara.
Il libro è ricco di foto, disegni e documenti dell'epoca, e riproduce il fumetto di Ugo Pratt.
Testo in italiano - Foto e disegni in b/n e colori - Pagg. 183.

Sarasota